In tutto il mondo si festeggia il Carnevale, città tanto diverse in stile e posizione geografica come Venezia e Rio de Janeiro condividono la passione per questa sfrenata festa.

Si tratta di una festa antica, molto probabilmente ereditata dalla tradizione pagana dei Saturnali per omaggiare il dio Saturno che sarebbe stato sovrano supremo di un’antica età dell’oro dove dominavano prosperità e abbondanza.

I Saturnali cadevano nel periodo che va dal 17 al 23 dicembre pertanto corrispondevano a livello solare al periodo del solstizio d’inverno. Pur coincidendo nel calendario gregoriano con le feste di Natale e Capodanno, per spirito, carattere ed essenza sembrano essere i festeggiamenti più vicini all’attuale Carnevale.

aranceNelle Saturnalia (nome latino) si festeggiava con grandi banchetti e riti orgiastici il periodo dell’abbondanza che aveva caratterizzato l’età dell’oro del dio Saturno. Durante questa festa vi era l’elezione di un nuovo ordine sociale, gli schiavi venivano momentaneamente liberati e tutti senza discriminazione di classe sociale potevano essere eletti princeps, il capo indiscusso del carnevale. A questo tipo di dissimulazione dei ruoli sociali risale probabilmente il mascheramento del carnevale, dissimulare e reinventare le identità.

Con il tempo, questa festa è stata adattata alle scadenze religiose del calendario gregoriano, che con il Carnevale (probabilmente dal latino carnem-levare) indicava l’inizio del periodo della quaresima, i 40 giorni prima della Pasqua in cui per voto religioso è proibito mangiare la carne. Ovviamente la Chiesa e le grandi istituzioni come la Serenissima di Venezia, pur concedendo il Carnevale, un periodo di festeggiamenti sfrenati e di sospensione della morale, prevedevano alla fine dei festeggiamenti la morte e l’impiccagione o il rogo di Carnevale, personaggio edonista che si abbandonava ai piaceri della vita, ristabilendo così l’ordine e la disciplina per gli altri 11 mesi dell’anno.

Cosa leggere:
Il Carnevale di Ivrea: la battaglia delle arance.

Cosa guardare:
Il Carnevale di Venezia 2015

Lo staff di Italica

Deixe um comentário

Preencha os seus dados abaixo ou clique em um ícone para log in:

Logotipo do WordPress.com

Você está comentando utilizando sua conta WordPress.com. Sair /  Alterar )

Foto do Google+

Você está comentando utilizando sua conta Google+. Sair /  Alterar )

Imagem do Twitter

Você está comentando utilizando sua conta Twitter. Sair /  Alterar )

Foto do Facebook

Você está comentando utilizando sua conta Facebook. Sair /  Alterar )

Conectando a %s